L’oliva Itrana

 

Tra i gioielli del nostro territorio, che vanta una tradizione olivicola secolare, brilla una stella: l’oliva Itrana. Detta anche oliva di Gaeta, oliva grossa, Itrana o Esperia, è una varietà tipica del Lazio, coltivata in particolare a Cori e in alcuni comuni della provincia di Latina rigidamente individuati da un disciplinare.

La sua principale caratteristica è senza dubbio la versatilità: benché maturi molto tardi, in genere tra marzo e aprile, può essere colta anche intorno a metà novembre. Quando è ancora verde, l’Itrana fornisce un olio pregiato, delicato e moderatamente acido, ma è adatta anche al consumo a tavola in salamoia (Itrana bianca). Se lasciata sulla pianta fino a maturazione, invece, assume un colore violaceo e diventa un’ottima oliva nera da tavola, ed è questa l’oliva di Gaeta propriamente detta.

Le peculiarità e le proprietà organolettiche dell’Itrana erano molto apprezzate già nei secoli passati, quando i nobili la pretendevano sulla propria tavola, fino ad essere sempre più richiesta negli ultimi anni.

oliva itrana